Accordo Associazione Animalisti Onlus e Sindaco di Basiglio

basiglio9Egregi Signori
Presidente della Regione Lombardia dott. Roberto Maroni
Sottosegretario Ministero dell’Ambiente dott. Marco Flavio Cirillo
Presidente della Provincia di Milano dott. Guido Podestà
Sindaco del Comune di Basiglio Sig. Eugenio Patrone

PREMESSO
– che il Comune di Basiglio stipula convenzioni non costruttive per manlevarsi dagli obblighi di legge sul randagismo;
– che i canili convenzionati non fanno nulla per agevolare le adozioni e continuano a percepire contributi dal Comune stesso;
– che il Comune non fa nulla per proteggere le colonie di gatti di Basiglio e non muove un dito contro chi li allontana nonostante i divieti previsti dalle normative vigenti.
– che ad oggi nulla si è fatto per le richieste della nostra Associazione accettate e firmate dal Sig. Patrone in campagna elettorale;
– che nonostante le nostre continue richieste il Sig. Patrone non ha mai risposto ed anzi ignora quanto da noi richiesto;
TANTO PREMESSO
Chiediamo al Sindaco Patrone di ravvedersi e onorare quelli che sono i doveri di primo cittadino e cioè difendere gli animali del suo territorio, a mantenere gli impegni presi in campagna elettorale con la nostra Associazione Animalisti Onlus e cioè:

1. Apertura di un Ufficio Diritti Animali (Direttore, staff, Fondi sufficienti,……)
2. Accordo di Pronto Soccorso con veterinari della zona per animali randagi feriti, per una assistenza di 24 ore al giorno;
3. Individuazione e realizzazione di aree verdi, recintate, una per ogni quartiere, cosiddette “aree di sgamba mento”, dotate di panchine e di contenitori per la raccolta degli escrementi;
4. Tutela e controlli lago di Basiglio: in particolare, protezione degli animali presenti e riqualificazione ambientale;
5. Realizzazione di un “Parco Canile” che superi il concetto del semplice “canile”, autonomamente o insieme ad altri Comuni vicini: nel parco canile sono presenti aree per lo sgambamento degli animali, che usciranno dalle loro gabbie (comunque più ampie del semplice canile) una o più volte al giorno. Sono previste figure professionali quali l’educatore cinofilo. Ci sarà la possibilità di trascorrere giornate di festa al “parco canile” che non sarà più un luogo nascosto e mal tenuto. Campagne di adozione continue e controlli sull’affidamento degli animali;
6. Scuole: Corsi di Educazione Ambientale e Animale; possibilità di scelta vegetariana 
in tutte le scuole e mense pubbliche
7. Serio controllo dei veleni abbandonati illegalmente da ignoti e presenti negli spazi pubblici, pericolosi non solo per gli animali ma per tutti, bambini in primis.

Preghiamo di volere fissare in tempi bervi un’incontro chiarificatore e costruttivo con la nostra Associazione Animalisti Onlus

FIRMA LA PETIZIONE

Condividi
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati