Bracconaggio, si muove anche la Sardegna

Foto di repertorio

Finalmente anche in Sardegna il contrasto al bracconaggio si muove. Una stoccata alla caccia che fa ben sperare. I carabinieri forestali hanno denunciato sette persone, questa azione è stata possibile anche grazie ai volontari della Lipu.

I forestali, nelle zone più a rischio e segnalate dai volontari,  hanno trovato lacci, trappole e reti per la cattura degli uccellini, i militari hanno potuto sequestrare 115 lacci per uccellagione, 165 reti per un totale di circa 2.500 metri quadri, 17 trappole, 55 lacci per la cattura degli ungulati, 41 esemplari di avifauna viva e 223 animali morti fra pettirossi, tordi, merli, colombacci, fringuelli, cardellino, cincia, pettirossi e storni.

Con questa operazione, sono state denunciate 7 persone. L’intervento si è reso possibile grazie all’operazione congiunta di Carabinieri Forestali della Sezione Operativa Antibracconaggio, il Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale e i volontari della LIPU e del CABS.

Condividi
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati