Diritti per gli animali il Lussemburgo spiazza l’Europa

A volte bisogna prendere esempio dagli altri, in alcuni casi diventa assolutamente necessario prendere esempio da altre culture. Nel piccolo Granducato del Lussemburgo è stata presentato un disegno di legge -che sta per essere approvato- dove gli animali avranno una loro “dignità“.

La legge prevede multe fino a 200mila euro e carcere per chi si macchierà dei delitti di maltrattamento o uccisione di Animali

Non si potranno uccidere pulcini maschi.

Non si potranno offrire animali in premio.

Non si potranno allevare animali da pelliccia.  

Non si potranno vendere animali nei negozi in città, ma solo in allevamenti certificati e controllati. 

Con questa nuova legge si stabilisce per la prima volta nel mondo regole di protezione, sicurezza e benessere per tutti gli animali, dalle mucche alle galline passando per felini e canini.

Il testo aggiorna un codice del 1993, una legge giudicata vecchia, i relatori dichiarano “l’essere vivente non umano è dotato di sensibilità, sente il dolore e altre emozioni al pari degli uomini“. 

È interessante sapere che la nuova legge è stata disegnata con le organizzazioni animaliste del Lussemburgo. 

Piccola “si fa per dire” lezione ai nostri “governanti”.

Condividi
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati