Petizione per angelo

Petizione riguardo il cane Angelo

Ill.mo Procuratore della Repubblica di Paola, dott. Bruno Giordano, per la quale si richiede l’attenzione delle Istituzioni e l’adesione di cittadini, associazioni e movimenti.

In riferimento al grave episodio di violenza contro il cane randagio Angelo ucciso il 25.06.2016

Premesso che

  1. A Sangineto, in provincia di Cosenza, quattro giovani criminali hanno picchiato, torturato, impiccato e ucciso un randagio, Angelo, conosciuto e amato da tutto il paese;
  2. La condotta di questi soggetti ha mostrato l’incredibile crudeltà ed efferatezza delle loro azioni;
  3. Successivamente essi hanno pubblicato il video completo del delitto sui diversi social network;
  4. A breve si aprirà il processo penale con l’imputazione di maltrattamento e uccisione di animale.

Considerato altresì che:

  1. è stato unanime lo sdegno dei cittadini italiani -e non solo- osservando quelle sconvolgenti immagini;
  2. In tutta Italia si muovono attivisti e associazioni organizzando presidi, cortei e proteste;
  3. E’ stata scientificamente dimostrata la correlazione tra la violenza sugli animali e la violenza sulle persone, in particolare nei confronti dei soggetti più deboli come donne e bambini;
  4. il Suo Ufficio ha dimostrato sensibilità e capacità nelle indagini su quanto accaduto al povero Angelo

Noi tutti chiediamo che

la Procura di Paola mostri la determinazione necessaria anche in sede processuale affinché, pur con tutte le garanzie previste dal nostro Ordinamento, sia fatta piena giustizia per l’innocente vittima di questo odioso reato.

Inoltre, auspichiamo che la Procura di Paola voglia assumersi con orgoglio la responsabilità di diventare esempio virtuoso per l’Italia tutta attraverso uno sforzo, necessario e ormai improcrastinabile, volto al perseguimento di ogni specifico ed eventuale reato, anche di carattere omissivo, contro (il sentimento per) gli animali.

È inaccettabile in un Paese civile osservare come l’elevato disvalore giuridico di tali indicibili azioni resti sostanzialmente ancora impunito.

è possibile scaricare il modulo e poi inviarlo a Animalisti Onlus

Firma la petizione per chiudere delfini e parchi marini

Inviando i dati personali, dichiari di aver letto, accettato e compreso la petizione, di aver letto, accettato e compreso i termini relativi al trattamento dei dati, ai sensi del D.Lgs. 196/2003 (Codice Privacy).

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)