Presidio di protesta davanti al Consolato Ucraino a Milano

“Come amico di Andrea Cisternino scrivo queste righe con le lacrime nel cuore, questa mattina Andrea mi ha chiamato per raccontarmi l’ultima beffa, gli ispettori dei vigili del fuoco ucraini non hanno la benzina per andare a fare le indagini al suo Rifugio, per questo Andrea ha dovuto pagargli la benzina !!”

queste le parole di Alessandro Mosso presidente di Animalisti Onlus, associazione gemellata con IAPL Onlus (associazione di Rifugio Italia – Andrea Cisternino).

Ieri si è svolto a Milano di fronte al Consolato Ucraino un presidio di protesta pacifico organizzato da Animalisti Onlus, Leal e il gruppo Cani Sciolti, il Presidente Leal Gianmarco Prampolini e il Presidente Animalisti Onlus Alessandro Mosso hanno consegnato al Console Andrii Kartysh una lettera congiunta, questo il testo:

Egregio Signor Console,
siamo veramente inorriditi per quanto accaduto alla struttura Rifugio Canile Italia per i cani di Andrea Cisternino.
Aver bruciato vivi più di 75 cani da parte di sedicenti gruppi è un atto che non può rimanere impunito sappiamo che queste persone agiscono liberamente uccidendo in qualsiasi modo poveri animali indifesi.
Crediamo che nell’ottica del rispetto per gli animali, altre forme come la sterilizzazione possono arginare il fenomeno del randagismo per questo siamo a richiedere al vostro governo l’apertura di un indagine per colpire chi compie questi atroci atti.
Siamo a ricordarle che tutto quanto svolto in Ucraina ha contribuito nel suo piccolo a creare dei posti di lavoro e ad aiutare anche persone in difficoltà.
Andrea Cisternino è un esempio per tutti noi che abbiamo partecipato e contribuito al suo progetto ed una luce di speranza per chi nel Suo paese ama gli animali.

Ringraziamo per l’attenzione.Watch All Girls Weekend (2016) Full Movie Online Streaming Online and Download

presidio consolato ucraino IMG_5462 IMG_5463 IMG_5465IMG_5464 IMG_5462

Condividi
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati