Rifugio Italia di Andrea Cisternino incendiato, arsi vivi 70 cani

11009110_10204143849771802_1136251148993929822_nNon avremmo voluto dare questa brutta notizia, quando oggi pomeriggio ci ha chiamati Andrea Cisternino in lacrime per dirci che qualcuno ha incendiato il suo Rifugio Italia, l’impotenza ha preso il sopravvento. Due dipendenti del Rifugio sono rimaste ferite per soccorrere i cani, una quindicina sono salvi, forse 20, 70 sono morti bruciati vivi. Le immagini parlano da sole. “Ecco cosa resta del Rifugio e ci hanno pure minacciato, ma se credono che io me la faccio sotto si sbagliano , per la polizia ucraina come sempre non e’ colpa di nessuno” le prime parole di Andrea Cisternino.

Domani il presidente di Animlisti Onlus Alessandro Mosso ha indetto un presidio al Consolato Ukraino di via Ludovico di Breme a Milano.

Questo il teso del comunicato stampa: Ignoti hanno bruciato il Rifugio Italia di Andrea Cisternino a Kiev, siamo preoccupati per Andrea, 75 cani sono morti tra le fiamme. Animalisti Onlus ha organizzato un presidio davanti al Consolato Ucraino in Italia, per chiedere al Governo Ucraino protezione per il nostro italiano Andrea Cisternino. Chiederemo udienza al Console Andrii Kartysh per ottenere giustizia per la strage perpetrata a Kiev.

evento facebook

11150540_10204143849491795_6971254540770043934_n10350605_10204143849251789_2333047920744804626_n11133692_10204143850171812_8439190962444081198_n

Condividi
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati