Salvata l’orsetta Smudge dalla fabbrica della bile

smudgeSmudge il cucciolo di orso di 4 mesi salvato dall’associazione Animals Asia da un allevamento intensivo di orsi tibetani in Cina.

Nelle «fattorie della bile» così vengono chiamati i lager dove gli orsi della luna (orsi tibetani) sono chiusi in gabbie angustee per estrarne la bile, ingrediente utilizzato nella medicina tradizionale.

L’orsetta Smudge sarà la prima a godere di un programma di arricchimento ambientale predisposto dall’associazione animalista nell’ex fattoria della bile di Nanning dove viveva insieme ad altri 130 esemplari nati in cattività nella struttura.

Il proprietario della fattoria, dopo anni, ha deciso di chiudere l’attività e ha donato il posto e gli animali ad Animal Asia. Grazie al progetto «Peace by Piece» l’organizzazione sta ora convertendo la fattoria in una riserva naturale dove gli animali potranno vivere in libertà e senza più torture.

Il ravvedimento dell’ex proprietario della fattoria degli orrori fa sperare che la popolazione trovi la strada del cuore e non del portafogli.

Condividi
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati