Briefing informativo degli animalisti.

briefing-animalistiNessun animale ha lo stesso corredo cromosomico e genetico dell’uomo, è diversa la reattività, è diversa la resistenza alle infezioni e tutto diverso, non c’è trasferibilità dei risultati.
E’ comunque sempre obbligatoria la sperimentazione umana dopo la sperimentazione animale.

Cosa vuol dire sperimentare se non vivisezionare? non è forse vero che per testare un determinato prodotto su un’animale, allo stesso andrà provocata la malattia per la quale stiamo sperimentando?, facciamo un’esempio, se devo sperimentare l’effetto di una molecola sulle ustioni, per verificare il medicinale non devo forse praticare ustione sulla cavia ? e questa non è forse vivisezione o tortura? Gli animali sono simili all’uomo ma non uguali, quindi non ci potrà mai essere una validazione efficace.

L’esempio della diga del Garattini, fatta ad una radio romana pochi giorni fa, non è plausibile, cosa vuol dire “prendo un pezzettino sempre più grande poi arrivo a fare la diga grande, troverò cose diverse ma ci andrò preparato” ?
A cosa dovrebbe servire sperimentare che una certa molecola ha certo effetto positivo sul topo se poi quando vado a sperimentarlo sull’uomo l’effetto e negativo o neutro ?

Finiamola con le fandonie raccontate da questi ricercatori da strapazzo, buoni solo a spillar quattrini alle case farmaceutiche e ai cittadini ignari, che donano soldi per una finta, desueta e inefficace ricerca.
Di questo e di altro si parlerà al briefing privato organizzato dal presidente dell’Associazione Animalisti Alessandro Mosso con il dott. Tettamanti e il dott. Gandini, parteciperanno all’incontro alcuni gruppi di animalisti che sono stati invitati dall’Associazione per studiare vari progetti da presentare.

Il briefing è l’incontro di partenza per il tavolo organizzato dal Sindaco di Busto Arsizio dott. Farioli con i vivisettori dell’Insubria. Presto sapremo la data di questo evento pubblico, che si terra presumibilmente nel comune di Busto Arsizio.

Condividi
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati