Campagna salva un agnello non solo a Pasqua

Campagna di Associazione Animalisti “salva un agnello”, non solo a Pasqua.

Avete mai sentito il pianto di una mamma quando le portano via suo figlio? agnelli, capretti, maialini ma anche galline, conigli, vitelli; la vita è sacra per tutti non solo per gli umani.

A mio parere, la vita di un agnello non è meno preziosa di quella di un essere umano
(Mahatma Gandhi)

Non mangiare nessun animale, gli animali sono tutti uguali, uguali al cane o gatto che hai in casa o che conosci dai tuoi amici. Tutti provano sentimenti: paura, dolore, ma anche gioia, affetto, amore. Non c’è alcuna giustificazione per ammazzarli, specialmente le ricorrenze che puntano a credenze popolari.

Porti i tuoi figli in campagna e fai vedere loro animaletti cuccioli, sono teneri e carini, loro li accarezzano e si fanno le foto ricordando quanto sono carini. Hai mai provato a dire loro che quel pezzo di agnello che hanno nel piatto è lo stesso agnellino che accarezzavano!! Pensaci anche tu: gli agnellini, come tutti gli altri cuccioli, ispirano tenerezza compassione, eppure a un mese di vita vengono strappati alle madri, costretti a lunghi viaggi terribili ed estenuanti sui camion della morte, per poi arrivare in un macello in cui gli animali vengono terrorizzati, immobilizzati, storditi, appesi a un gancio per una zampa, e lasciati dissanguare ancora vivi.

Quest’anno a Pasqua e per sempre non mangiare una creatura, brinda alla vita di tutti gli esseri viventi.

Condividi
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati