Due grandi problemi per gli animali

Nel nostro Paese si susseguono i problemi legati alla difesa degli animali, questo non è solo un problema di sensibilità o empatia.

Le ultime cronache fanno riflettere su cosa davvero NON è mai stato fatto dalla politica italiana per la tutela degli animali.

Cani affidati, dopo un sequestro, vengono strappati dalle cure amorevoli degli affidatari per restituirli agli orchi che li hanno maltrattati.

I problemi sono due e piuttosto gravi

il primo grande problema è la prescrizione grazie alla quale assassini vengono liberati per la negligenza di qualche tribunale e figuriamoci se si tratta di reati contro gli animali !!

La negligenza di alcuni giudici rischia di compromettere le azioni della polizia giudiziaria che dopo indagini e lavori faticosi sequestra e porta davanti alla legge i rei

il secondo grande problema

è che gli animali sono visti dalla giustizia, grazie ai nostri politicanti (tutti inclusi, anche chi si professa da molti anni amante degli animali), come meri oggetti !!
Un cane è visto dal giudice di turno come un sofà, un televisore e se si manifesta la prescrizione ecco che il televisore viene restituito al proprietario.

Ma qui non parliamo di OGGETTI, parliamo di animali senzienti che hanno vissuto 5, 6, 10 anni con qualcuno che li ha amati, e loro, gli animali, hanno ricambiato l’amore creando un legame indissolubile con i loro fratelli a due zampe.

La rabbia nostra è che in tutti questi anni, pieni di proclami da parte di qualche politico che galleggia grazie alle fantomatiche difese degli animali, MAI e dico MAI ha fatto nulla per far si che gli animali siano visti come esseri VIVENTI e SENZIENTI, va da se che gli applicatori delle leggi li trattino come OGGETTI, vanificando anche il lavoro di chi tenta di difendere questi indifesi esseri viventi.

Per la chiosa di questo trafiletto non resta altro che scrivere l’unica parola adatta a tutto questo VERGOGNA.

Condividi
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati